Come incoraggiare le persone con disabilità che si nascondono dalla vita all'interno delle quattro mura per comunicare?

Inutile assicurare una persona che ha perso fiducia in se stesso sul valore delle sue virtù, ma molte azioni di successo insieme a coloro che non sono in grado di agire lo renderanno involontariamente disponibile. È anche inutile provare qualcosa del suo contrario, ma la questione riduce la sua autostima a un livello adeguato.

Una persona disabile è una persona che non ha un lavoro e, di conseguenza, la sua autostima a volte è bloccata in posizioni estreme, quindi si gira all'inferno.

Non lo guardano, ma sembrano guardarlo. Non è apprezzato, ma sembra essere apprezzato. Il rimprovero e l'elogio, l'attenzione e la disattenzione possono ugualmente fortemente e dolorosamente colpire una vita e sostituire sempre l'autovalutazione. Evitare il dolore, evitare di comunicare con le persone.

Quando a una persona ordinaria viene offerto di andare da qualche parte e fare qualcosa, decide se può o non può, vuole o non vuole. Una persona disabile, di regola, non la risolve, perché la paura di angoscia non consente di affrontare la scelta. No - e questo è tutto. "Non ho bisogno di niente e non mi tocco affatto". E finché non ha il coraggio di uscire per le persone, di cambiare le relazioni con gli altri, è irreparabile.

Cattivo per lui - cattivo per tutti, e la situazione può essere corretta semplicemente chiamando la persona disabile a comunicare. Per comunicazioni aziendali costanti. Questo non si riferisce al lavoro, in cui devi essere dalle 9 alle 18 e pagarti per farlo, ma la presenza di un oggetto con cui stai facendo qualcosa di utile. Inutile non adatto.

Cosa possiamo offrire? Needlework, che poi giacciono spazzatura in casa? Partecipazione al concerto, che arriverà due persone per pietà?

Una nonna, che è stata paralizzata dall'infanzia dalla polio, ha parlato della sensazione di essere necessario durante la guerra. Ha legato i tag ai pacchetti. Sapeva che la gente era gravemente carente e non c'era nessuno che legasse i tag.

Quindi i nostri disabili hanno bisogno di un senso di indispensabilità. E non solo a casa, dove il bambino è indispensabile per sua madre. Puoi essere indispensabile per la squadra del tuo cantiere. Per questo, vengono organizzati grandi eventi in modo che gli specialisti suscitino la gente del posto e mandino i loro figli a salvare l'onore del distretto.

Puoi essere indispensabile per qualsiasi gruppo della popolazione. Ad esempio, i bambini con disabilità conoscono bene i computer e aiutano gli anziani a usarli. La cosa più importante per essere indispensabile per una persona cara. E l'amore esplode improvvisamente quando incontri la tua anima gemella.

Non è facile - incontrare metà. In primo luogo, devi vedere molte, molte persone. In secondo luogo, qualcosa che vale la pena tra loro, ha una reputazione, un significato. In terzo luogo, essere in grado di comunicare. Tutto questo è ottenuto sotto la buona guida di un leader. Egli proporrà obiettivi, delineerà le modalità e insegnerà ciò che è necessario, attenuando le asperità e condividendo la gioia del successo.

Perché il capo muove moltissimi ragazzi. Ovunque. Dove è, lì e tutti loro. E al leader deve essere data libertà di azione. Lascia che non aspetti la lettera dall'alto e non implorare il minibus, ma prendi ciò che è necessario e sfrutta tutto il meglio possibile.

I leader sono ben combinati in due-tre. Condividi le funzioni. Tutti e tre hanno un enorme campo di lavoro, che non avrebbero potuto fare uno per uno. Quindi vale la pena di separarli? Quindi lascia che i top manager aiutino i loro specialisti a stabilire contatti.

Ho visto che da qualche parte le persone sono accese l'una dall'altra - fantastico, c'è un contatto! Sostenere progetti, gettare risorse, incoraggiare iniziative, aumentare posti, cambiare la scala degli eventi in modo che le persone sappiano che non hanno vissuto invano. E sai cosa accadrà? Dai leader andranno le onde circolari. Energia, idee, ispirazione. E poi - racconta agli altri dove è iniziato qualcosa di utile.

Non ha senso chiamare le persone con disabilità per organizzarsi per venire alla riunione. Viene da cento. Non ha senso spingere il discorso patetico di assistenza e supporto completi. Credi uno delle migliaia. Ha senso sostenere e sostenere iniziative uniche. E per informare ampiamente l'intera popolazione su dove è possibile ottenere informazioni dettagliate su queste iniziative. Mamme e papà, dottori, insegnanti e amici diranno alle persone con disabilità dove si può imparare tutto ciò che è interessante.

E poi la vita scorrerà secondo le sue leggi naturali. Non ci saranno problemi con la comunicazione, né con la necessità. Basta non frenare!

Loading...

Lascia Il Tuo Commento