Carciofo. Che cos'è questo strano "frutto"?

Intere divisioni di paleoentusiasti rosicchiarono, masticarono, assaggiarono e deglutirono letteralmente tutto ciò che cresceva altrove - dal bordo del sentiero dei mammut, vicino all'ingresso roccioso dell'abitazione di un orso delle caverne o su un albero. E inoltre, in ogni modo: crudo e bollito, con e senza acqua, e anche in combinazioni inconcepibili. Quindi siamo arrivati ​​pronti ... E per conoscere i carciofi, non è affatto necessario volare "attraverso le spine - verso le stelle".

Canna Carciofo (Cynara)Il carciofo presente appartiene alla famiglia delle Compositee e comprende circa 12 specie perenni, la cui gamma naturale è limitata principalmente ai paesi del Mediterraneo e alle Isole Canarie. Solo due specie strettamente correlate sono coltivate in coltura: Cynara cardunculus (cardon o carciofo spagnolo) e Cynara scolymus (carciofo, reale), quest'ultima in uno stato di crescita selvaggia è sconosciuta. Apparentemente, il cardone è il suo antenato.

Cardon (carciofo spagnolo) attualmente cresce selvaggiamente in Europa meridionale, Nord Africa, Isole Canarie e Madera; In passato, è stato portato nell'America tropicale, dove mostrava proprietà avventive, si scatenava e si diffondeva nelle pianure.

Questo (o piantare, spinoso) carciofo è coltivato nell'Europa meridionale (Francia, Italia), precedentemente coltivato nel territorio di Krasnodar.

Il carciofo è una pianta perenne, con un gambo più o meno ramificato con grandi foglie tagliate in modo appuntito, meno spesso semplici. Nel primo anno si forma una potente rosetta in fogli; il gambo che porta germogli generativi è solo dal secondo anno di vegetazione. La fioritura inizia a giugno e dura fino ad agosto o settembre. I fiori sono raccolti in grandi infiorescenze - cestini - con un diametro da 5 a 12 cm, o leggermente più.

Usa il cervelletto carnoso per cestini di infiorescenze non aperti insieme a basi ispessite sulle scale delle file inferiori di un involucro o, semplicemente, "gemme". Il carciofo era molto apprezzato come la prelibatezza più squisita nei tempi antichi: le sue immagini si incontravano vicino a Tebe, su pietre tra le rovine di un antico tempio.

Non sorprende che gli antichi prestassero attenzione al carciofo. Prendendosi cura della pianta stessa, coltivando questa cultura interessante, si sono presi cura, infatti, della loro salute. Studi moderni hanno scoperto che il recipiente dei cestini non aperti contiene il 2,5–3% di proteine, il 7–15% di carboidrati, il 3–11 mg di vitamina C (acido ascorbico), le vitamine del gruppo B e lo 0,4 mg di carotene, 86 88% di acqua. I semi contengono circa il 30% di grassi.

Il carciofo viene utilizzato non solo come pianta alimentare, una prelibatezza o una verdura squisita, ma anche come alimento per alimenti verdi e per insilare, nonché come pianta ornamentale e miele. L'uso integrato di questa cultura lo rende ancora più prezioso.

Si ritiene che il carciofo alle latitudini temperate di Ucraina e Russia (almeno alle latitudini di Rostov e Kharkov) possa crescere solo come cultura di un anno. Questo, tuttavia, è abbastanza per la produzione di medicinali: come materia prima viene utilizzata la parte fuori terra appena tagliata della pianta.

Ma gli esperti conoscono ancora due o tre segreti che consentono a un carciofo di sbocciare nel secondo anno della stagione di crescita (rispettivamente, prima di raccogliere "esotici culinari") e persino di frutti.

Quando si raccolgono i germogli "spinosi", è meglio usare guanti spessi e quando si taglia una delicatezza futura simile a un cactus o un riccio, tagliare con cura tutte le escrescenze appuntite da esso.

Come vediamo, il percorso verso il tavolo è davvero lungo e spinoso - almeno per gli "accompagnatori" ... Il mito dell'impossibilità di coltivare carciofi gourmet nelle nostre condizioni, spero, è stato completamente dissipato e irrevocabile. Completando una colorazione culinaria di narrativa biologica completa, lasciatemi solo un paio di parole su azione curativa "Star delicatezza".

In Slovacchia, il carciofo è considerato anti-sclerotico, diuretico e antidiabetico.

L'estratto della parte aerea del carciofo presente ha un effetto benefico sul fegato, normalizza i processi di formazione della bile e della secrezione biliare ed è anche in grado di esercitare un effetto disintossicante.

L'estratto di carciofo e i prodotti alimentari possono essere utilizzati durante il trattamento, nonché per la prevenzione di una serie di malattie: aterosclerosi, discinesia biliare, stadio iniziale della cirrosi epatica, colecistite senza calcoli, epatite e insufficienza renale, intossicazioni croniche (prima di tutto, sostanze epatotossiche - alcaloidi, composti nitro sali di metalli pesanti).

I carciofi sono bolliti. Nel cibo ci sono solo i fondi dei carciofi e la base delle foglie; le cime delle foglie sono completamente immangiabili.

È meglio prepararsi in questo modo: tagliare lo stelo nel punto della sua transizione verso la futura infiorescenza e tagliare le parti dure delle foglie. Parte inferiore del carciofo nel punto in cui viene tagliato lo stelo, strofinare con il limone in modo che non si scurisca molto - ci preoccupiamo dell'estetica del futuro capolavoro. Quindi rimuovere il nucleo dal centro.

I carciofi cotti devono essere lavati, messi in una padella (in una fila) e versare acqua calda per coprirli con acqua. Ora puoi aggiungere sale, se lo desideri, aggiungi un pizzico di acido citrico e cuoci in una casseruola chiusa per 10 minuti a fuoco basso.

La prontezza dei carciofi può essere determinata dal bordo del coltello: se il coltello entra liberamente nella polpa, sono pronti. E ora, i carciofi pronti vengono spostati sul setaccio - sottosopra in fondo per consentire all'acqua di drenare. Quindi possono essere disposti su un piatto e prima sarebbe bello mettere un tovagliolo piegato in una bella busta (funzionalmente è pienamente giustificato - l'acqua rimanente verrà assorbita nel tovagliolo). I carciofi sono disposti in una fila e decorati con verdure: sedano o coriandolo, aneto e persino bacche di mirtilli rossi.

Per i carciofi, è preferibile servire la salsa di uova con il vino. Nel peggiore dei casi, e la maionese si adatterà, ma non alcuna: qui devi scegliere di assaggiare.

Sì, ho quasi dimenticato! Prima di cucinare i carciofi, i "germogli" pelati e preparati devono essere legati insieme con una corda (carta - non sintetica! - con una corda) in modo che non si sfaldino durante la cottura. Quando si sposta dalla padella al piatto, la corda viene facilmente rimossa. Ora - buon appetito!

Loading...

Lascia Il Tuo Commento