Nigella è la sorella del ranuncolo. Cosa la rende interessante?

Appartiene alla famiglia dei ranuncoli, originaria del Mediterraneo. I botanici secernono più di 20 specie di questa pianta, dieci delle quali sono comuni in Russia e nei paesi limitrofi. I principali tipi: Nigella Damasco - un aspetto decorativo, orientale, spagnolo e semina - viene utilizzato come pianta medicinale e aromatizzata.

Che tipo di nomi non ha ricevuto questo fiore unico - una ragazza nel verde, Chernushka (per tipo di semi), coriandolo romano, cumino nero, peli di Venere, noce moscata, sesamo nero e molti altri. Gli inglesi lo chiamano affettuosamente "amore nella nebbia".

Una volta vidi i delicati fiori blu-blu della nigella nei raggi del sole al tramonto, incorniciati da foglie traforate, e una storia simile mi balenò in testa ...

Diversi secoli fa, in una piccola città nel sud del Regno d'Inghilterra, viveva un famoso giardiniere di nome Arthur con la sua giovane moglie, Mary. Vivevano felici, ma una volta c'erano problemi: Mary si ammalò di una malattia sconosciuta e i migliori dottori del regno non poterono aiutarla.

Per soddisfare almeno mia moglie con qualcosa, ogni giorno il giardiniere realizzava meravigliose composizioni da fiori. Ma Mary si stava sciogliendo davanti ai suoi occhi: non poteva più parlare o muovere la mano.

Il disperato Arthur andò in giardino e si rivolse ai suoi fiori preferiti:

- Miei cari amici, aiutate a salvare Mary!

Improvvisamente una fitta nebbia scese a terra, le campane suonarono da qualche parte e presto lanterne verdastre lampeggiarono nelle vicinanze. Nell'istante successivo, una fata dei fiori apparve dalla nebbia.

Consegnò il cestino al giardiniere. Arthur lo prese, nel cestino c'erano fiori bianchi, blu e viola insolitamente delicati. Fata disse:

"Ci sono novantanove fiori nel cestino." Da loro, prima del tramonto, devi mettere un motivo sulla terra umida. E se lo metti a posto, i fiori si animeranno e tua moglie si riprenderà. A tua disposizione cento giorni. Se non trovi una soluzione il centesimo giorno, allora nulla aiuterà Mary.

La fata scomparve e la nebbia si dissipò all'istante.

Ispirato, Arthur trovò rapidamente un posto adatto nel suo giardino e si mise al lavoro. Presto lo schema fu pronto e il giardiniere attese con impazienza l'alba.

Ma ... i fiori non sono nati. Questo è andato avanti per molti giorni. E quando mancava solo un giorno, Arthur pensò:

- Deve esserci una decisione giusta. Perché colora novantanove? Perché la fata mi ha dato cento giorni?

E all'improvviso si rese conto di lui:

- È molto semplice! Devo fare un disegno a forma dello stesso fiore, sarà il centesimo, come il numero di giorni!

Questa volta Arthur non aveva fretta. Disegnò tutti i fiori di colore: si scoprì che c'erano più fiori bianchi della maggior parte, blu e malva - più piccoli e pochissimi quelli blu e lilla.

Il giardiniere iniziò il suo lavoro a mezzogiorno e alla sera lo schema era pronto: si era scoperto un fiore insolitamente affascinante. Il colore dei suoi petali è cambiato gradualmente dal viola scuro al bianco e dal bianco al blu.

Quando Arthur prese l'ultimo fiore blu dal cestino, vide una manciata di foglie verdi aperte sul fondo. Queste foglie si conficcarono nel terreno attorno al fiore e in una tale cornice divenne più raffinato e più tenero.

Non appena il giardiniere ha terminato il suo lavoro, la nebbia ha riempito l'area. Al tocco Arthur entrò di soppiatto in casa e attese con calma che il sole sorgesse.

Al mattino avvolse Mary in una coperta, lo mise su una sedia e lo portò in giardino.

I primi raggi del sole illuminarono il fiore e lui svolazzò nella leggera brezza mattutina. I fiori si mossero e cominciarono a sollevarsi dal suolo.

Il tempo è passato ... La donna è stata in grado di uscire dai suoi soccorritori. Lei sorrise felicemente e li toccò delicatamente con le mani. In risposta, i fiori chinarono fiduciosamente la testa verso di lei e le solleticarono delicatamente i palmi delle mani.

E il centesimo giorno, uscendo di casa, Mary si rese conto di essersi finalmente ripresa. Chiamò suo marito e andarono dai fiori. Ma non hanno avuto il tempo di andare all'aiuola - un'improvvisa nebbia li ha fermati.

Molto rapidamente la nebbia si schiarì e quando guardarono il letto di fiori, invece dei fiori videro scatole di semi gonfie, simili a eleganti lanterne verdi. Le piante sembravano squisite anche dopo la fioritura. Presto le scatole diventarono beige e i semi maturati si rivelarono neri, leggermente oleosi e caldi al tatto.

Da allora, il giardiniere ha sistemato questa meravigliosa pianta in tutto il regno, chiamandola affettuosamente "amore nella nebbia".

In Oriente, le proprietà curative di Nigella sono state utilizzate per oltre 3000 anni. Il profeta Mohammed disse che nel cumino nero - liberazione da tutte le malattie, tranne la morte.

Dalla seconda metà del 20 ° secolo, studi sulle proprietà della nigella hanno iniziato a essere condotti in molti paesi del mondo. È stato scoperto che i suoi semi hanno un effetto stimolante sulla ghiandola del timo, che è responsabile delle difese del corpo, hanno proprietà anti-cancerogene e potenti antibatteriche.

Attualmente, l'industria farmaceutica produce il farmaco nagedaz, prescritto per le malattie croniche del pancreas e del tratto gastrointestinale.

I semi di Nigella contengono fino al 40% di olio grasso e circa l'1,5% di olio essenziale, il che porta al loro ampio uso in cucina. Per migliorare il sapore prima dell'uso, possono essere leggermente fritti.

In alcune specie di semi di nigella, i semi hanno un odore gradevole e un forte sapore di pepe-moscato. Il damasco Nigella ha un aroma di fragola e noce moscata. Alcune casalinghe mentre cucinano la marmellata di uva spina aggiungono fiori di nigella per ottenere il sapore di fragola.

I semi di Nigella aggiungono spezie e nitidezza a piatti di carne, pesce e verdure. Questa spezia viene anche aggiunta all'impasto durante la cottura.

Nigella fa parte della famosa miscela indiana "Akhanch phoron" per piatti di carne e verdure.

Oggi la nigella è coltivata in molti paesi del mondo dal Medio Oriente all'India.

Questa straordinaria pianta è stata utilizzata per scopi decorativi fin dal Medioevo.

Nigella è una cultura che dura un anno, resistente al freddo e alla luce. Fiorisce dalla primavera all'autunno, riempiendo i posti vuoti nelle trame del giardino.

Le capsule hanno un bell'aspetto nei mazzi secchi. Per fare questo, tagliare gli steli con semi acerbi e asciugarli appendendoli con la testa.

Attualmente, molte varietà meravigliosamente fiorite sono allevate con fiori doppi e semi-doppi di vari colori.

È possibile seminare la nigella all'inizio della primavera, prima dell'inverno e durante l'intero periodo vegetativo. I semi dovrebbero essere semplicemente sparsi sul terreno, premendo leggermente nel terreno.

Sistema questa pianta unica nel tuo giardino - e non rimarrai deluso: ti verranno fornite spezie utili tutto l'anno e la bellezza delle sue delicate infiorescenze - dalla primavera all'autunno inoltrato.

Loading...

Lascia Il Tuo Commento